Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Questo sito utilizza Google Analytics per l'analisi statistiche, ma lo fa utilizzando gli IP anonimizzati. Questo sito infine utilizza i collegamenti ad alcuni social network che potrebbero a loro volta utilizzare coockies di profilazione non dipendenti da questo sito. Se prosegui nella navigazione o clicchi "OK! ho capito" accetti le policy, ma se vuoi maggiori informazioni prima di andare avanti puoi fare click sul pulsante "Approfondimenti".

palace1.jpgViaggi.jpgFuochi di Artificio.jpgAbruzzo.jpgNuvole.jpgArchitetture.jpgAlbe e Tramonti1.jpg

Il più bel regalo di Natale

La prima domenica di gennaio ho ricevuto il mio più bel regalo delle feste appena concluse. In ritardo per Natale ed in anticipo per la befana, ma bellissimo. 

Sono rientrato nella mia vecchai casa e ne sono grato a Stefania e Lucio.

Una casa da cui ero uscito più di trentacinque anni fa ed in cui non avevo più messo piede. Non la casa avita che continui a vedere e ne segui i cambiamenti, anche piccoli, di anno in anno.

Ma una casa in cui ho trascorso gli anni dell'infanzia e che dopo il traferimento da Castelli a L'Aquila non avevo più rivisto.

E' stata un'emozione fortissima.

Un forte potere evocativo lo ha sicuramente la musica e bastano i primi accordi di una canzone che ha segnato un periodo della nostra vita a riportarci indietro nel tempo. Anche i profumi, come ci ha mirabilmente raccontato Suskind, hanno il potere di risvegliare la memoria.

Non sapevo che un luogo potesse avere gli stessi effetti e invece è stato così.

Stefania e Lucio mi hanno fatto girare per le stanze, mi hanno permesso di affacciarmi a balconi e terrazze e mi sono ritrovato ragazzino, in giro per casa, ricordando il colore della stanze, la disposizione dei mobili, ripercorrendo la disposizione delle stanze ed affacciandomi alle finestre per carpire da ognuna tutto il paesaggio che si riusciva a vedere. Una sensazione strana è stata invece provocata dalle dimensioni. E' una casa grande, ma probabilmente perchè ero ragazzino, la ricordavo ancora più grande, ed insieme alle emozioni ho vissuto come un senso di straniamento perchè non corrispondevano più le dimensioni di porte, finestre e stanze che ricordavo più grandi e soprattutto più alte.

Sono stato felice e continuerò a ringraziare sempre Stefania e Lucio per questo regalo inaspettato.

Condividi

Copyright Valeriano Salve - L'Aquila
Questo sito non é una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è un prodotto editoriale ex lege 62 del 7.3.2001
Alcune delle foto pubblicate sono scaricate da Internet. Se tale pubblicazione viola i diritti di qualcuno, fatelo presente e le foto verranno immediatamente rimosse.

Joomla templates by a4joomla