Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Questo sito utilizza Google Analytics per l'analisi statistiche, ma lo fa utilizzando gli IP anonimizzati. Questo sito infine utilizza i collegamenti ad alcuni social network che potrebbero a loro volta utilizzare coockies di profilazione non dipendenti da questo sito. Se prosegui nella navigazione o clicchi "OK! ho capito" accetti le policy, ma se vuoi maggiori informazioni prima di andare avanti puoi fare click sul pulsante "Approfondimenti".

Viaggi.jpgNuvole.jpgFuochi di Artificio.jpgArchitetture.jpgAbruzzo.jpgAlbe e Tramonti1.jpgpalace1.jpg

Stupido è chi stupido fa o stupido è chi stupido è?

Stupido è chi stupido fa. Questo diceva Forrest Gump seduto su un panchina con in mano una scatola d cioccolatini...

Questo piccolo gioco di parole mi serviva per parlare delle Cinque leggi della stupidità umana teorizzate da Carlo M. Cipolla, Economista dell’università di Berklay purtroppo scomparso, nel breve saggio “Allegro, ma non troppo”

Eccole:

1) Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero degli individui stupidi in circolazione.

2) La probabilità che una certa persona sia stupida é indipendente da qualsiasi altra caratteristica della stessa persona, spesso ha l’aspetto innocuo/ingenuo e ciò fa abbassare la guardia.

3) Una persona stupida è chi causa un danno ad un altra persona o gruppo di persone senza nel contempo realizzare alcun vantaggio per sé o addirittura subendo una perdita.

4) Le persone non stupide sottovalutano sempre il potenziale nocivo delle persone stupide.

5) La persona stupida é il tipo di persona più pericolosa che esista.

Ma la cosa più interessante è la tipizzazione degli uomini in quattro categorie:

  • INTELLIGENTI: coloro che fanno il bene per se stessi, ma anche per gli altri
  • BANDITI: coloro che fanno il bene per se stessi ed il male per gli altri
  • SPROVVEDUTI: coloro che facendo del bene per gli altri fanno del male a se stessi
  • STUPIDI: riescono a fare del male a se stessi ed agli altri nello stesso tempo.

Naturalmente avremo, in maniera analogica anche stadi intermedi e quindi ci saranno gli INTELLIGENTI/BANDITI e gli INTELLIGENTI/SPROVVEDUTI come gli STUPIDI/BANDITI e gli STUPIDI/SPROVVEDUTI in base alla posizione che l'individuo assume all'interno del quadrante che vedete. Non mi semrba possibile avere Stupidi intelligenti o Banditi sprovveduti. Vorrà dire qualcosa?

 Grafico della stipidità

(L'immagine è tratta dal blog "Sussurri Obliqui" che ringrazio).

Ne consegue che:

  • Gli stupidi danneggiano l'intera società;
  • Gli stupidi al potere fanno più danni degli altri:
  • Gli stupidi demcratici usano le elezioni per mantenere più alta possibile la percentuale di stupidi al potere;
  • Gli stupidi sono più pericolosi dei banditi perchè le persone ragionevoli possono capire la logica dei banditi;
  • I ragionevoli sono vulnerabili di fronte agli stupidi perché:
      1. Vengono sorpresi dall'attacco;
      2. non riescono ad organizzare una difesa razionale perchè l'attacco non ha nessuna stuttura razionale.

Io non so bene dove collocarmi. Il mio ego propenderebbe per Intelligente, ma la parte leggermente raziocinante di me non è proprio d'accordo. E non so neanche se la consapevolezza del proprio grado di stupidità può essere un primo passo verso la disintossicazione (dalla stupidità).

E tu? Quanti stupidi conosci? E soprattutto dove ti collocheresti?

Condividi

Copyright Valeriano Salve - L'Aquila
Questo sito non é una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è un prodotto editoriale ex lege 62 del 7.3.2001
Alcune delle foto pubblicate sono scaricate da Internet. Se tale pubblicazione viola i diritti di qualcuno, fatelo presente e le foto verranno immediatamente rimosse.

Joomla templates by a4joomla