Questo sito utilizza solo cookies tecnici. Questo sito utilizza Google Analytics per l'analisi statistiche, ma lo fa utilizzando gli IP anonimizzati. Questo sito infine utilizza i collegamenti ad alcuni social network che potrebbero a loro volta utilizzare coockies di profilazione non dipendenti da questo sito. Se prosegui nella navigazione o clicchi "OK! ho capito" accetti le policy, ma se vuoi maggiori informazioni prima di andare avanti puoi fare click sul pulsante "Approfondimenti".

Nuvole.jpgFuochi di Artificio.jpgArchitetture.jpgpalace1.jpgAlbe e Tramonti1.jpgAbruzzo.jpgViaggi.jpg

Arriveranno i barbari

Siamo alle soglie di una nuova mutazione che come per l'Illuminismo o il Romanticismo stravolgerà il mondo come lo conosciamo oggi? Alessandro Baricco ci aiuta a scoprirne i segnali (se ve ne sono).

Sto finalmente leggendo (con notevole ritardo) "I barbari", una raccolta di articoli sule mutazioni scritti da Alessandro Baricco per il quotidiano La Repubblica. Mutazioni intese come i cambiamenti che, consapevolmente o meno, stravolgono il mondo e lo consegnano ad una nuova era.

I barbari: saggio sulle mutazioniTra gli spunti presi da Baricco c'è la recensione di un critico musicale londinese alla Nona Sinfonia di Beethoven. Il critico scrisse: "Eleganza, purezza e misura, che erano i princìpi della nostra arte, si sono gradualmente arresi al nuovo stile, frivolo e affettato, che di questi tempi, dal talento superficiale, hanno adottato. Cervelli che, per educazione e abitudine, non riescono a pensare a qualcosa d'altro che i vestiti, la moda, il gossip, la lettura di romanzi (sic) e la dissipazione morale, fanno fatica a provare i piaceri, più elaborati e meno febbrili, della scienza e dell'arte.
Beethoven scrive per quei cervelli, e in questo pare che abbia un certo successo, se devo credere agli elogi che, da ogni parte sento fiorire per questo suo ultimo lavoro". E Baricco chiosa: "Voilà", aggiungendo che ciò che fa ridere è che oggi la Nona Sinfonia è considerata uno dei caposaldi, delle barriere più salde e rocciose che stanno per essere attaccate dai barbari che verranno.
Fa un certo effetto pensare che magari il Rock o il Blues o il Jazz, anche nelle loro espressioni più alte possano sostituire la Nona Sinfonia e diventare essi stessi baluardi a difesa degli altri barbari che verranno. E se invece i nuovi modelli che si imporranno saranno quelli che oggi ci vengono passati dalla televisione?
Vengono i brividi a pensarci bene.
Beh... continuo la lettura e ci penserò su, ma se potete, leggetelo.


Alessandro Baricco
I Barbari
Saggio sulla mutazione
Universale Economica Feltrinelli
€ 7,50

Condividi

Copyright Valeriano Salve - L'Aquila
Questo sito non é una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è un prodotto editoriale ex lege 62 del 7.3.2001
Alcune delle foto pubblicate sono scaricate da Internet. Se tale pubblicazione viola i diritti di qualcuno, fatelo presente e le foto verranno immediatamente rimosse.

Joomla templates by a4joomla